Instagram ha varato una grande novità per quanto riguarda i suoi contenuti sponsorizzati: il tag "contenuto brandizzato", che si potrà usare sia nelle stories che nei reels aprirà molte opportunità per i creatori di contenuti. Ecco in che cosa consiste e come funziona.

La trasparenza e la pubblicità sono due dei pilastri su cui si basa la filosofia di Instagram e l'introduzione di questo nuovo tag va proprio in questa direzione. L'obiettivo, infatti, è quello da un lato di offrire agli utenti la possibilità di fidarsi sempre di più dei contenuti visibili suo social network, senza dubbi sull'oggettività o meno di un contenuto offerto dal creatore che seguono. Dall'altro lato, inoltre, si vuole offrire la possibilità a chi produce contenuti e alle aziende di poter monetizzare sempre di più il proprio lavoro.

Con questi due obiettivi incrociati, quindi, nasce il tag "contenuto brandizzato", precedentemente già utilizzabile nei post, che ora però sarà sfruttabile anche in tutti gli altri formati di contenuti che il social network mette a disposizione dei suoi utenti. Già da qualche settimana è iniziata dunque la fase di sperimentazione con il tag per le dirette, poi a poco a poco sarà possibile utilizzarlo anche nei reels. Una delle conseguenze più importanti di questo tag è relativa al fatto che da ora in poi le aziende non dovranno più attendere che in creator pubblichino post organici per poter promuovere il proprio brand ma potranno agire in autonomia e i creator avranno un maggior controllo su quello che vorranno o non vorranno ripostare sul proprio profilo.

 

Non si tratta, però, dell'unica innovazione che il popolare social network ha deciso di introdurre fra gli strumenti che sono messi a disposizione dei milioni di utenti che hanno attivato un proprio account. Infatti molte novità sono previste anche per le aziende. Una su tutte è la possibilità di promuovere post con il tag direttamente al prodotto con un doppio risultato: da un lato l'azienda facilita l'acquisto da parte dei suoi consumatori, dall'altra gli utenti avranno modo di poter rintracciare con molta più semplicità i prodotti che vengono suggeriti dagli influencer preferiti. Instagram, tra l'altro, ha previsto anche la possibilità di inserire maggiori informazioni come la località, la menzione e altri dettagli che renderanno la fruizione da parte dell'utente molto più agevole.

I motivi di tali innovazioni sono spiegati direttamente da Justin Osofsky, il Chief Operating Officer del social network. In una recente intervista ha dichiarato che il nuovo tag è pensato per migliorare la qualità dei contenuti brandizzati e facilitare i rapporti fra queste due realtà. Il social network punta molto sulla qualità dei contenuti e sulle interazioni che gli utenti hanno con i creatori di contenuti più popolari, quindi è interesse di Instagram far sì che questi ultimi abbiano a propria disposizione tutti gli strumenti ideali per riuscire a lavorare bene e monetizzare il proprio sforzo.