Redazionali 01 giu, 2022

Come Google Cloud può aiutarvi a gestire le vostre campagne di marketing

di Redazione
Come Google Cloud può aiutarvi a gestire le vostre campagne di marketing

Da quando è nata, Google ha davvero fatto molta strada, diventando una delle aziende di informatica più importanti al mondo, che può fare molto per la vostra azienda grazie ai suoi servizi in cloud per "combinare" i vostri dati.

Google, il Re dei dati

Ogni marketer che si rispetti basa le proprie analisi sui dati. Ma al giorno d'oggi, questi sono così tanti che spesso loro quantità ci rende impossibile analizzarli come si deve. E Google, che di dati ne sa qualcosa, interviene con uno strumento che semplifica in modo sostanziale la nostra analisi: BigQuery.

Essenzialmente, BigQuery è un data warehouse che contiene ogni tipo di dati aziendali, che vengono radunati e analizzati automaticamente grazie a funzionalità di AI, che li mettono in relazione in una struttura unica e facilmente consultabile.

La facilità con cui questi dati diventano un database, accessibile in Google Cloud, permette la creazione di azioni di marketing e comunicazione agili e rapide che aumentano l'azienda a capitalizzare i lead e a valutare gli scenari futuri suggeriti proprio dai clienti.

L'organizzazione e la distribuzione dei contenuti

Il consumatore moderno ha aspettative elevate, e richiede contenuti di qualità e facilmente accessibili. Ecco perché Google offre strumenti diversi per far sì che questo accada nel modo più veloce possibile.

Google Drive per esempio è diventato lo standard dell'industria per la distribuzione di contenuti, sia all'interno del team di lavoro - con tutti gli strumenti collaborativi del caso - che all'esterno. E il suo lavoro è favorito da uno strumento quale Google Cloud CDN (Content Delivery Network), una rete di computer dislocati in tutto il mondo studiata per collaborare per accelerare la distribuzione dei contenuti da parte di siti e applicazioni. In pratica, ovunque voi siate, ci sarà un "hub" che farà pubblicare i vostri contenuti più velocemente.

Tutto questo aumenta l'efficacia delle vostre campagne di marketing e vi rende più competitivi, dato che il posizionamento su Google dipende in larga parte dall'ottimizzazione del vostro sito e dalla sua reattività.

Utilizzo di sistemi di AI per il recupero di informazioni

Per alcuni si tratta ancora di fantascienza, ma l'utilizzo di queste tecniche permette di aumentare l'interazione con i clienti. Google vi assiste anche in questo caso, con sistemi avanzati quali DialogFlow, che riesce a connettersi ad assistenti digitali quali Google Assistant, per creare dialoghi naturali. Basta fornire al sistema un elenco di parole chiave e come vengono utilizzate che la AI che lo guida riesca ad analizzare i dati contenuti in testi e conversazioni vocali per ricavarne indicazioni utili per il vostro marketing.

E lo stesso accade con le foto, grazie a uno strumento quale Cloud Vision, che classifica la foto scansionata e ne ricava informazioni, quali per esempio i testi contenuti (o effettua il riconoscimento facciale).

In conclusione

Ci sarebbe molto altro da dire dell'enorme quantità di strumenti disponibili nell'interfaccia di Google, ma una cosa dovrebbe essere chiara a tutti: dalla vecchia collezione di singoli strumenti siamo passati alla loro integrazione, e da questa, alla loro automazione per creare processi complessi unendo i dati un vero e proprio flusso di conoscenza.

E questa è la vera moderna rivoluzione/innovazione che il cloud, e Google, rispecchiano, e che i marketer globali apprezzano.

Logo

SocialMediaManager.it si occupa di raccogliere e catalogare le notizie, i siti aziendali e i blog personali, specializzati nel Social Media Marketing, Web Marketing e Tecnologie del Web.

Il nostro obiettivo è aiutare gli utenti a conoscere meglio questi ambiti con l'aiuto di esperti e appassionati del settore e supportare questi ultimi nella diffusione della loro conoscenza e professionalità. Tutto gratuitamente. Leggi tutto →

© 2022. All rights reserved.