Cerca

Con “TETTE FUORI” CHEAP denuncia la sessualizzazione di cui è vittima il corpo femminile (anche) in Rete

Immagine via: Inside Marketing

Per la campagna, realizzata in collaborazione con "School of Feminism" sono stati stampati manifesti che ricordano da vicino quelli pubblicitari e rappresentano seni femminili di ogni forma, dimensione, età: invitano all'autodeterminazione e a "liberare le tette" in un contesto che è ancora quello di estrema oggettificazione del corpo della donna che si traduce anche nella censura dei capezzo … continua →

Questo post è stato estratto da Inside Marketing, a cui sono riservati tutti i diritti di Copyright ©

Approfondisci l'argomento: